Ferrovia e cronaca alle volte si incrociano in maniera insolita.

Due fratelli da poco assunti come addetti alle biglietterie di Trenord di Lecco e Treviglio, sono stati denunciati a piede libero dalla Polfer per falsificazione di banconote.

L'indagine è partita in seguito alla segnalazione di due donne che hanno raccontato di aver acquistato un biglietto del treno da trenta euro in biglietteria, di aver pagato con una banconota da 50 euro ricevendone una da 20 di resto che si è poi rivelata falsa.

Trenord ha così presentato denuncia alla Polfer e gli agenti di polizia hanno avviato gli accertamenti individuando chi era agli sportelli nel momento dell'acquisto dei biglietti. Una volta ottenuta dalla procura l'autorizzazione a perquisire le abitazioni dei due fratelli, hanno trovato nelle case altri soldi falsi, sequestrando 47 banconote da 20 euro e 5 da 50 euro ritenute contraffatte.

Subito è scattata la denuncia, ma le indagini vanno avanti per capire se i due uomini abbiano truffato altri clienti di Trenord.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia