In periodo di crisi arriva una nuova battaglia dei Comuni della cintura di Torino sul biglietto unico per i mezzi pubblici.

Un'iniziativa lanciata via social ha spinto ad avanzare la richiesta di uniformare il prezzo della tratta ferroviaria attorno a Torino a quello della metro o del bus. A siglare l'intesa sono stati i comuni di Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Collegno, Borgaro, Beinasco, Orbassano, Settimo, Rivoli, Rosta, Rivalta e Chieri.

«Se non ora quando?» è il titolo dell'iniziativa che però non è di per sé nuova. Non è infatti la prima volta che comuni come Moncalieri, Beinasco, Nichelino, Orbassano e Rivalta chiedono il ticket a prezzo unitario per agevolare gli utenti a prendere i mezzi pubblici, anziché l'auto privata.

Da Moncalieri si paga 2,40 euro, da Chieri 2,90, da Alpignano 2,20: impossibile - secondo i sindaci- sperare di rispettare le distanze precauzionali nella fase 2, se non si permette a tutti di poter usare mezzi diversi. Per questo si chiede all'agenzia mobilità proprio di incentivare l'uso del treno.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia