Anche la Sicilia si riavvia verso una lenta normalità.

Dalla prossima settimana all'interno dell'Isola aumentano infatti i convogli di Trenitalia dopo lo stop imposto dall'epidemia di Coronavirus. Ci saranno in servizio più del doppio dei treni attualmente in circolazione, il 50% circa in totale rispetto alla normalità.

Lo scorso 19 marzo, in piena emergenza, il Governo Musumeci e l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, di concerto con Trenitalia, avevano infatti disposto la sospensione dell’80% delle corse. Una misura mai presa prima ed estremamente drastica, che si era resa necessaria per ridurre allo stretto indispensabile gli spostamenti di persone nella Regione via treno, così da abbattere ancora le occasioni di potenziale contagio da Covid-19.

Una mossa, questa come le altre, che ha fino a questo momento dato ragione alla Regione, con la Sicilia tra i luoghi in assoluto meno colpiti dalla pandemia da Coronavirus in Italia. Il contagio è stato arginato per ora, e dunque il motore l'Isola può ricominciare a viaggiare, seppure ancora a marce basse.

Dal 4 maggio, peraltro, anche nella Trinacria molti lavoratori torneranno ad essere operativi, ed è per questo che Trenitalia e la Regione hanno deciso di rimodulare l'offerta a partire da lunedì, a seguito delle disposizioni in materia di prevenzione e contenimento del Coronavirus.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia