Oggi le FFS hanno lanciato assieme a Thurbo e RegionAlps una gara d’appalto per 194 elettrotreni a un piano per la rete celere regionale.

Le imprese ferroviarie necessitano di nuovo materiale rotabile per poter offrire anche in futuro un servizio di trasporto pubblico efficiente e rispettoso dell’ambiente. I nuovi treni dovrebbero principalmente sostituire gli attuali elettrotreni a un piano per la rete celere regionale, che devono essere messi fuori servizio.

FFS, Thurbo e RegionAlps puntano consapevolmente su un concetto di veicolo collaudato e non sullo sviluppo di una nuova soluzione. Gli appalti avranno luogo in base a una procedura a più fasi. La decisione su quali fornitori saranno ammessi a una seconda fase del bando dovrebbe essere presa a fine 2020.

FFS, Thurbo e RegionAlps necessitano di nuovi elettrotreni a un piano per la rete celere regionale. Per standardizzare le proprie flotte e sfruttare le sinergie, oggi le tre imprese ferroviarie hanno indetto un bando pubblico comune. Dei 194 treni, 106 dovrebbero andare alle FFS, 70 a Thurbo e 18 a RegionAlps.

Ai costruttori viene chiesto un concetto di veicolo già collaudato in un paese europeo; FFS, Thurbo e RegionAlps non vogliono sviluppare una nuova soluzione. I nuovi treni dovrebbero essere autorizzati per la Svizzera, la Germania e l’Austria. Le imprese ferroviarie prevedono attualmente un volume d’ordine pari a un massimo di 1,5 miliardi di franchi. Il Consiglio d’amministrazione delle FFS stabilirà l’importo preciso della linea di credito entro fine 2020. Il progetto d’appalto è coordinato con i cantoni interessati – che fungono da committenti nel traffico regionale – e l’Ufficio federale dei trasporti.

Sostituzione dei treni esistenti

I nuovi veicoli dovrebbero principalmente sostituire i circa 270 treni esistenti che, avendo raggiunto la loro durata di vita, devono essere messi fuori servizio entro la fine del 2035. Oltre ai 194 treni, per i quali è stata lanciata oggi una gara d’appalto, le imprese ferroviarie necessitano presumibilmente di almeno altri 100 treni per sostituire tutti i vecchi veicoli e consentire il potenziamento dell’offerta deciso dal Parlamento e il conseguente atteso aumento del traffico.
In questo contesto, sono state messe a concorso opzioni per un totale di 316 veicoli che – a seconda dell’evoluzione della mobilità – dovrebbero essere realizzate in modo flessibile nei prossimi anni. Inoltre, su simap.ch sono state pubblicate opzioni per contratti di servizio specifici (come ad es. per il sistema di controllo dei treni ETCS).

Impiego previsto da dicembre 2025

Entro fine 2020 le tre imprese ferroviarie valuteranno, nell’ambito di una cosiddetta preselezione, l’idoneità dei possibili costruttori. Alla seconda fase del bando dovrebbero essere ammessi i tre costruttori la cui piattaforma veicoli esistente meglio soddisfa i requisiti dei concetti d’offerta, d’infrastruttura e d’orario. Secondo l’attuale piano del progetto, l’aggiudicazione avverrà nel 2022 così che i primi treni potranno essere impiegati a partire dall’orario 2026

Come si inseriscono gli appalti nella strategia del materiale rotabile di FFS, Thurbo e RegionAlps?

FFS: le FFS puntano su pochi tipi di veicoli standardizzati. Il traffico regionale dovrebbe in futuro comprendere – oltre a una flotta di treni bipiano per le linee maggiormente frequentate (ad es. quelle della rete celere regionale zurighese) – una flotta di treni a un piano, moderna ed economica, con due tipologie di veicoli. Il primo tipo di treni verrà acquisito nell’ambito dell’attuale bando e sostituirà, tra il 2025 e il 2035, i Domino e una parte dei Flirt (acquisiti prima del 2011). Il secondo tipo di treni sostituirà, dal 2037 al 2048, i vecchi veicoli rimanenti. 

Thurbo – Thurbo conta da molto tempo su una flotta affidabile ed economica con due diverse lunghezze di veicoli. Ciò consente di utilizzare in modo ottimale le diverse lunghezze dei marciapiedi nella rete Thurbo, di garantire capacità sufficienti nell’accesso ai centri di Winterthur e San Gallo e di mantenere bassi i costi grazie ad aggiunte e sganciamenti di veicoli rapidi e secondo le esigenze.

RegionAlps: RegionAlps deve sostituire i veicoli di tipo Domino e Nina per soddisfare le esigenze dei propri clienti e garantire una sufficiente capacità sulle proprie linee.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia