“Il Governo deve recuperare risorse adeguate per rimborsare gli utenti del servizio ferroviario e del Trasporto pubblico locale che non hanno utilizzato l’abbonamento in questi mesi di lockdown.

Non è sufficiente dichiarare che questo avverrà, servono stanziamenti specifici e significativi. Occorre incrementare il già esiguo fondo per il sostegno al settore Tpl incluso nel Dl Rilancio: i 500 milioni previsti a livello nazionale non bastano nemmeno a coprire i mancati ricavi di questa prima fase dell’emergenza, dato che per i primi due mesi di lockdown il danno economico subito dal Tpl compreso il servizio ferroviario ammonta a livello nazionale ad almeno 600 milioni di euro.

E se da questo fondo si dovessero attingere anche le risorse per il rimborso degli abbonati, allora ci troveremmo davanti a una misura del tutto insufficiente per fronteggiare la situazione”, ha detto l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, commentando le dichiarazioni rese dal ministro dei Trasporti Paola De Micheli in audizione alla Commissione Lavori Pubblici del Senato.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia