Riprende il processo sul disastro ferroviario che il 12 luglio 2016 causò la morte di 23 persone e il ferimento di altri 51 passeggeri nello scontro tra due convogli della Ferrotramviaria, sulla tratta tra Andria e Corato.

“Si tornerà in aula nonostante i limiti imposti dall'emergenza sanitaria, in considerazione della rilevanza e dell'interesse nazionale del procedimento”, fa sapere in una nota il Tribunale di Trani.

Per rispettare le regole sul distanziamento sociale, il presidente del Tribunale di Trani ha individuato come sede per la celebrazione delle prossime udienze l’auditorium "Riccardo Baglioni" dell’oratorio Sant'Annibale Maria di Francia ad Andria.

Il calendario delle udienze partirà dal 17 giugno e proseguirà nei giorni 1, 8 e 22 luglio. “Il processo avverrà a porte chiuse assicurando collegamento esterno - precisa il presidente - e saranno ammessi solo i difensori che dovranno accreditarsi via mail almeno 5 giorni prima dell’udienza”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia