Novità in arrivo per la travagliata ferrovia che da Roma Termini porta a Centocelle gestita da ATAC.

Nella giornata di martedì 16 giugno, l’Assemblea Capitolina ha approvato all’unanimità (30 voti favorevoli) la mozione n. 220/2020 a firma della consigliera Svetlana Celli, che impegna l’Amministrazione di Roma Capitale a «porre in essere ogni iniziativa con Atac SpA e la Regione Lazio al fine di riattivare la tratta Centocelle-Giardinetti della ferrovia Roma-Giardinetti e definire il trasferimento, a titolo gratuito, dell’infrastruttura dalla Regione Lazio a Roma Capitale».

Lo riferisce in una nota il Coordinamento Roma-Giardinetti, formato da Legambiente Lazio, l’Osservatorio Regionale sui Trasporti, l’Associazione Trasportiamo UTP-Assoutenti, a margine del Consiglio Comunale.

«Vogliamo esprimere la nostra soddisfazione per l’esito favorevole della mozione, votata responsabilmente da tutta l’Assemblea Capitolina. Ora riteniamo indispensabile dare a quest’azione di indirizzo consiliare, importante, un seguito concreto.

È necessario promuovere, appena espletati gli atti propedeutici di rito, un tavolo con la Regione Lazio e Atac SpA, aperto alle associazioni e comitati, che da mesi stanno adoperandosi a questo scopo, finalizzato a individuare, innanzitutto, le soluzioni idonee per giungere alla riattivazione dell’esercizio della tratta ferroviaria Centocelle-Giardinetti.

Questa riapertura, attesa da troppo tempo dagli abitanti dei Municipi V e VI, un bacino di oltre 100mila utenti, rappresenta un valore aggiunto alla mobilità del territorio, consente di raggiungere i presidi sanitari presenti nella via Casilina, di garantire il distanziamento fisico e di alleggerire i carichi della Metro C e Metro A al nodo di interscambio di San Giovanni, nel rispetto dell’ambiente».      

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia