I convogli sono quasi vuoti: nella fase immediatamente successiva al lockdown, in Campania, c’è stato un crollo delle presenze sui treni.

Si sono persi – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – circa 100mila passeggeri al giorno.  Quotidianamente ora viaggiano 68mila persone in Campania contro le 160mila calcolate nel periodo pre Covid.

Tra posti a scacchiera e capacità dei treni al 50% per le linee guida imposte del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti alla fine a bordo treno le persone non si accalcano. Molti vagoni restano vuoti o con una o due persone, tranne nelle ore di punta dove i regionali si riempiono ma non all'inverosimile. I numeri certificano la crisi del trasporto ferroviario.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia