Con la riapertura delle frontiere da e per i Paesi confinanti con la Svizzera, anche il traffico viaggiatori internazionale torna gradualmente all’esercizio normale.

Mentre i collegamenti per la Francia, la Germania e l’Austria sono stati progressivamente riattivati già dalla metà di maggio, i treni da e per l’Italia non potevano ancora circolare a causa delle condizioni imposte dalle autorità. Dopo la rimessa in servizio del traffico regionale transfrontaliero di TILO a metà giugno, a partire dal 29 dello stesso mese riprenderanno a circolare anche i treni internazionali del traffico a lunga percorrenza dalla Svizzera per l’Italia e viceversa.

D’accordo con la ferrovia partner Trenitalia, in una prima fase sull’asse del San Gottardo saranno in servizio complessivamente cinque treni EuroCity da Zurigo o Basilea a Milano oppure dal capoluogo lombardo verso la Svizzera. Ciò equivale a circa il 50 percento della normale offerta secondo orario, che presumibilmente verrà ulteriormente ampliata in una seconda fase a metà agosto; dal 7 settembre i clienti dovrebbero poter fruire nuovamente dell’abituale offerta completa, compreso il collegamento diretto giornaliero Svizzera–Venezia.

Sull’asse del Sempione a partire dal 29 giugno circoleranno in entrambe le direzioni quattro treni diretti, due da Ginevra a Milano via Losanna e due da Basilea a Milano via Berna. Su questa tratta è previsto un ulteriore aumento dell’offerta il 7 settembre. Tra la metà di agosto e il 6 settembre l’esercizio ferroviario tra Iselle e Domodossola verrà sospeso a causa dei lavori in programma.

Il piano di protezione per i viaggiatori dei trasporti pubblici resta in vigore fino a nuovo avviso. I viaggiatori sono pregati di seguire le misure di protezione e, nel caso in cui non sia possibile rispettare la distanza minima di 1.5 metri, di indossare le mascherine protettive. Nel traffico interno in Italia vige l’obbligo della mascherina per tutti i viaggiatori.

Dal 18 maggio tra la Svizzera e la Francia hanno ripreso a circolare due treni da Ginevra a Parigi e uno tra Basilea SNCF e Parigi. A metà giugno sono stati rimessi in servizio altri collegamenti e un ulteriore ampliamento dell’offerta è previsto per l’inizio di luglio.

Dal 25 maggio i treni internazionali sono tornati a circolare con esercizio normale tra la Svizzera e la Germania via Basilea FFS e Sciaffusa; ad esempio le linee ICE da Amburgo e Berlino a Basilea FFS, Interlaken, Zurigo/Coira; la linea IC Zurigo–Sciaffusa–Stoccarda nonché, dal 18 maggio, i collegamenti ICE tra Colonia e Basilea FFS.

L’8 giugno sono rientrati in servizio gli EC Zurigo–Monaco di Baviera e il 15 giugno gli autobus InterCity tra le stesse città. I collegamenti Railjet per Vienna come pure il collegamento EC per Graz sono di nuovo operativi dal 2 giugno 2020.

A partire dal 25 giugno è prevista la graduale rimessa in servizio dei treni notturni, in collaborazione con le ÖBB.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia