Da sabato in alcune Regioni, tra le quali Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna i viaggiatori si possono sedere su tutti i posti dei treni regionali.

In pratica non c’è più l’obbligo di rispettare il distanziamento tra un posto e l’altro, ma basta indossare per tutto il viaggio la mascherina.

Tuttavia, sia Regione Veneto che Trenitalia non hanno emanato alcuna direttiva per togliere i bollini rossi dalle sedie proibite e sembra che non saranno tolti perché l’ordinanza di Zaia che scadrà il 10 luglio potrebbe non essere prorogata.

Di conseguenza, mentre Trenitalia ha comunicato a tutti i capitreno l’occupazione del 100% dei posti complessivi, sia seduti che in piedi, i viaggiatori non sanno ancora niente dell’avvenuto cambiamento.

Alcuni ferrovieri dicono che i viaggiatori saranno avvisati tramite display o altoparlante nelle stazioni, ma sia sabato che domenica nella stazione di Padova, non si sono visti i display sui tabelloni e gli altoparlanti non hanno diffuso nessun tipo di messaggio a riguardo sul modo di viaggiare.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia