Ha avuto inizio nella giornata di ieri a Palermo la demolizione delle palazzine di vicolo Bernava, nei pressi del Tribunale.

I lavori, una volta completati, permetteranno di ultimare il raddoppio del passante ferroviario che collega la città con l'aeroporto. Presenti all'inizio delle operazioni l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, l'assessore regionale all'Ambiente, Toto Cordaro, il sindaco Leoluca Orlando e il referente siciliano di Rfi, Filippo Palazzo.

Gli interventi di demolizione dovrebbero durare sei mesi e alla loro fine sarà possibile completare la galleria di 60 metri Imera-Lolli rimasta bloccata per il ritrovamento di un canale d'acqua.

"Sotto il caldissimo ma sempre unico sole di Palermo, abbiamo acceso la ruspa! Al vicolo Bernava da anni c’era un cantiere fantasma - scrive sul suo profilo Facebook Falcone - . Oggi il governo Musumeci, attraverso Rfi, avvia la demolizione delle palazzine pericolanti. Il passante ferroviario potrà andare avanti e il quartiere verrà liberato dal degrado. Manteniamo l’impegno al buon governo".

"Con l'avvio dei lavori di demolizione - gli fa eco Orlando - riprende il cammino di un'altra opera importante per la mobilità integrata nella città di Palermo. Dopo anni di sospensione per le note vicende progettuali, speriamo che ora i lavori possano procedere velocemente per completare un'opera che di fatto costituirà con l'anello una metropolitana ferroviaria. Avremo finalmente un sistema di trasporto integrato tra ferrovia, bus e tram già esistente, guardando con ancora maggiore interesse alle future linee che andranno a completare una rete trasporto pubblico locale sostenibile e di massa".

Foto in apertura di Vito Manno

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia