Tutti in rigoroso ordine sparso e che il caos abbia inizio.

La Lombardia non segue il Governo e non torna indietro. La Regione comunica infatti per mezzo di una nota che si potranno continuare ad utilizzare il 100% dei posti a sedere e il 50% di quelli in piedi sui mezzi pubblici, almeno per il momento.

Il tutto nonostante nella giornata di ieri sia arrivato dal Governo il dietrofront per quanto riguarda almeno l’Alta Velocità.

La regione è seguita a ruota dalla Liguria, come ha spiegato il governatore Giovanni Toti: “Resteranno in vigore le disposizioni contenute nell’ordinanza regionale firmata e diramata ieri e che consente un maggior numero di passeggeri su tutti i mezzi. Ho firmato una nuova ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine“.

Speranza parla di mezzi di trasporto, quindi inclusi autobus e metropolitana. Lombardia e Liguria però hanno deciso di andare avanti per la loro strada, nonostante molti esperti, oltre al Comitato tecnico scientifico, abbiano avvertito dei pericoli a cui si va incontro.

Il Pirellone, si legge nella nota, nell’ottica di “valutare in maniera specifica e puntuale i contenuti di quanto previsto dalla nuova disposizione ministeriale e nell’ottica di un proficuo confronto da avviare in tempi rapidissimi con il governo e con la Conferenza delle Regioni, conferma la propria ordinanza“, il che tradotto in soldoni significa addio ai posti vuoti con tutti i sedili a disposizione che potranno essere occupati.

L’ordinanza di venerdì, dicono in regione, “oltre a essere in linea con i risultati dei dati sanitari relativi alla Lombardia delle ultime settimane, puntano a un allineamento con quanto già posto in essere da tempo, in materia di trasporto pubblico locale, da Regioni confinanti con la Lombardia. Il tutto anche in un’ottica di dare la possibilità, a chi gestisce il trasporto pubblico locale, di programmare e ‘sperimentare‘ nuove azioni in vista della ripresa dell’attività scolastica di settembre”.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia