Doveva accadere nel giugno di quest'anno l'ingresso di Trenitalia nel mercato francese ma ora le cose sembrano prendere una piega diversa.

"Stiamo rivedendo il nostro portafoglio internazionale", ma a causa dell'emergenza sanitaria "abbiamo posticipato il momento" di ingresso nel mercato francese. Lo ha detto l'amministratore delegato e direttore generale di Ferrovie dello Stato, Gianfranco Battisti, a margine di un incontro al Meeting di Cl.

"Noi operiamo su 60 Paesi in giro per il mondo - ha aggiunto Battisti - non siamo un operatore solo sui treni pendolari ma siamo un operatore globale che, in questo momento, sta costruendo il polo intermodale più grande del Sudafrica, sta costruendo la metropolitana a Riad, siamo tra gli operatori ferroviari più importanti in Inghilterra, in Grecia, in Germania, siamo una realtà molto complessa".

Ma "alcune priorità che avevamo ante Covid - ha aggiunto - le stiamo rivedendo alla luce di questa nuova emergenza: sul mercato francese contavamo di entrare già nel giugno scorso, abbiamo posticipato al momento in cui saranno mature le condizioni per poterlo fare".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia