Preziosa nota quella rilasciata nelle ore scorse da Ferrovie della Calabria.

"L’interessante articolo dell’Arch. Cerando apparso sul Quotidiano di ieri 2 settembre 2020 afferente l’ipotesi di una recupero della linea ferroviaria regionale Cosenza – Catanzaro – Catanzaro Lido, induce la scrivente Società  a richiamare e aggiornare alcune importanti informazioni al riguardo.

Preliminarmente si dà conferma che, a seguito dello stanziamento di risorse straordinarie da parte della precedente amministrazione regionale ed alla velocizzazione delle procedure operative poste in essere dalla Presidente Santelli, sono finalmente partiti i lavori di eliminazione delle importanti frane che da qualche anno non hanno reso agibile la predetta linea Ferroviaria da Cosenza a Catanzaro. I lavori sono effettuati i regime straordinario direttamente dal Commissario Regionale sul Dissesto Idrogeologico, tramite il soggetto attuatore FdC.

Questo importante intervento consentirà, nel breve periodo, di riprendere servizi importantissimi per il territorio del Savuto e del Reventino. Al riguardo, con l’immissione in esercizio di due nuovi treni di ultimissima generazione, Diesel/elettrici ad aderenza mista, a basso impatto ambientale, sarà a brevissimo rimodulato e migliorato in termini anche qualitativi il servizio offerto.

In merito poi alla strategicità della linea in argomento, questa Società, unitamente alla Regione Calabria ed allo stesso Mit avevano nel 2016 commissionato uno specifico studio di fattibilità tendente a verificare la possibilità di velocizzare drasticamente la linea stessa con importanti varianti ma senza mortificare le aree interne servite. Detto studio, che confermava ovviamente la fattibilità tecnica e la valenza trasportistica del progetto, si trova attualmente all’esame di dettaglio dei competenti organi tecnici regionali e comunitari.

In ragione dell’importante impegno finanziario correlato alla realizzazione dell’opera  stessa, nel corso del 2018 il CIPE  ed il Mit, d’intesa con la Regione, cominciarono a finanziare le primissime fasi del progetto con uno stanziamento di 53 milioni di euro, per interventi sull’infrastruttura attualmente in fase di progettazione ed affidamento, nonché 82 milioni di euro per adeguamenti tecnologie sicurezza ed eliminazione PL, anch’essi in fase di progettazione e affidamento.

Il prosieguo ovviamente è stato modulato in fasi progressive e quindi in schede tecnico/finanziarie. La presidente Santelli sta procedendo opportunamente con le proprie verifiche ed approfondimenti, e si determinerà certamente in una logica di condivisa continuità.

È appena il caso di evidenziare che oltre al valore paesaggistico e storico di un progetto di recupero e radicale ammodernamento della Linea Cosenza – Catanzaro, ancor più rilevante è il valore trasportistico dell’investimento. Infatti un collegamento veloce fra i due Capoluoghi ed un recupero alla accessibilità di importanti aree interne dei comprensori interessati, rappresenterebbe una novità importante e propulsiva oltre che sotto il profilo della mobilità anche solo il profilo sociale ed economico".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia