Cottbus si sta dotando dell’impianto di manutenzione ferroviaria più moderno ed ecologico d'Europa.

Entro il 2026 verranno creati 1.200 nuovi posti di lavoro industriali di alta qualità. Questi includono 100 apprendisti che possono iniziare la loro carriera nelle migliori condizioni. L'impianto è il primo grande progetto a essere finanziato sulla base della legge federale sul rafforzamento strutturale. Con la legge sul rafforzamento strutturale, i governi federale e statale stanno supportando le regioni colpite dall'eliminazione graduale del carbone nel Brandeburgo, nello Stato libero di Sassonia, Sassonia-Anhalt e Renania settentrionale-Vestfalia nella costruzione di posti di lavoro sostenibili e nuove strutture economiche.

Il secondo pilastro importante dell’impegno di Deutsche Bahn in Lusazia è l’espansione dell’infrastruttura ferroviaria. Le linee ferroviarie da Cottbus a Berlino, Lipsia, Dresda e Görlitz vengono ampliate, elettrificate e adattate per velocità più elevate. Anche le rotte per Forst, Guben e la vicina regione polacca vengono modernizzate in modo completo.

Con l’inizio della costruzione nel 2023, una nuova officina ICE per la manutenzione pesante delle degli ICE 4, una officina per la conversione dei veicoli Diesel alla tecnologia ibrida con trazione elettrica, nonché un centro tecnologico per la ricerca ibrida e laboratori di formazione moderni saranno costruiti nel sito delle odierne officine ferroviarie di Cottbus.

I piani per Cottbus e la Lusazia sono stati presentati oggi dal Ministro federale delle finanze, Olaf Scholz, dal Ministro federale dei trasporti e delle infrastrutture digitali, Andreas Scheuer, insieme a Ronald Pofalla, Direttore delle infrastrutture della Deutsche Bahn, e alla Prof.ssa Sabina Jeschke, anch’essa Direttore della digitalizzazione e della tecnologia, al Primo Ministro del Brandeburgo e del Libero Stato di Sassonia, Dr. Dietmar Woidke e Michael Kretschmer.

Ha detto Ronald Pofalla, membro del consiglio di amministrazione di DB per le infrastrutture: “La lignite se ne va, il treno sta arrivando. L’eliminazione graduale del carbone è diventata un programma futuro praticabile.
Lo stabilimento di Cottbus, l’ampliamento ferroviario: non sono solo progetti. Queste sono le prospettive future per un’intera regione. La Lusazia cambierà in modo positivo: stiamo creando 1.100 posti di lavoro aggiuntivi e 100 apprendistati qui. E abbiamo ottimi collegamenti con la rete ferroviaria della regione: tutte le arterie verranno ampliate e ci saranno collegamenti sempre più veloci dalla regione in tutte le direzioni.
Ciò rende la Lusazia attraente per ulteriori insediamenti industriali, per la ricerca e il turismo. Perché questa è la cosa più importante che possiamo offrire: un buon futuro per le persone, per le famiglie, per le aziende, per un’intera regione”.

Ha detto Sabina Jeschke, membro del consiglio di amministrazione di DB per la digitalizzazione e la tecnologia: “Stiamo cogliendo l’occasione qui a Cottbus per costruire la struttura di manutenzione dei treni più moderna d’Europa. Questo impianto sarà automatizzato e controllato digitalmente in misura maggiore di qualsiasi altro ed è anche un faro per l'ingegneria tedesca.
Robot, macchine per l’apprendimento e intelligenza artificiale stanno riducendo radicalmente il tempo trascorso in officina per i treni ICE. I convogli possono tornare in servizio molto più velocemente, per servizi ferroviari puntuali. Con il nuovo impianto e più del doppio dei posti di lavoro, stiamo espandendo enormemente le nostre capacità. Ciò è necessario perché la flotta ICE crescerà fino a superare i 420 veicoli entro il 2026”.

In futuro, i treni ICE verranno revisionati, riparati e completamente ricostruiti nel nuovo stabilimento di Cottbus. Cottbus sarà anche l’unico luogo in Germania a convertire i treni Diesel in treni ibridi a partire dal 2026 e garantire la manutenzione di questi convogli. Nel nuovo centro tecnologico e amministrativo, gli esperti si concentrano sulla ricerca ibrida. L’impianto di manutenzione ferroviaria di Cottbus esiste da quasi 150 anni. Con i suoi 420 dipendenti, fa ora parte della DB Fahrzeuginstandhaltung GmbH (FZI).

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia