Il macchinista e il capotreno del convoglio che lo scorso 19 agosto è stato costretto al deragliamento nella stazione di Carnate sono stati indagati per disastro ferroviario colposo nell'inchiesta aperta dalla Procura di Monza.

Lo riporta il Corriere della Sera che spiega come, secondo quanto accertato dalle indagini, i due si siano allontanati dal convoglio senza aver effettuato correttamente il parking. Sarebbe questa la causa dell'incidente che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi di quelle poi effettive che hanno fatto registrare un ferito lieve.

Secondo la Procura di Monza, che ha ricevuto il rapporto della Polfer dopo le verifiche sul Registratore Eventi, i freni del treno, in sosta alla stazione di Paderno – Robbiate, non erano infatti stati inseriti.

Sul caso verranno tuttavia fatte ulteriori indagini per accertare cosa, materialmente, abbia indotto al movimento il treno – oltre alla pendenza dei binari – e se si sia verificato qualche altro problema tecnico durante la sosta del convoglio.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia