Dopo Abruzzo, Lazio e Provincia autonoma di Trento, Veneto, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Umbria, anche in Campania, Piemonte e Puglia è possibile chiedere il rimborso degli abbonamenti regionali sfruttati parzialmente o rimasti inutilizzati a causa del Covid-19.

Come chiedere il rimborso

Campania

Può fare richiesta chi possiede abbonamenti mensili e annuali a tariffa regionale Tariffa 40/5/Campania (sono esclusi gli abbonamenti a tariffa regionale con applicazione sovraregionale) e a Tariffa 14/Campania:
· mensili validi per il mese di marzo 2020;
· annuali con scadenza al 31 marzo 2020;
· annuali in cui siano compresi i mesi di marzo e aprile 2020

Dichiarazione sostitutiva e moduli di richiesta compilati possono essere inviati via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; spediti tramite posta all’indirizzo Trenitalia - Direzione Regionale Campania, Corso Novara, 10 - 80143 Napoli; oppure consegnati in biglietteria.

Piemonte

Può fare richiesta chi possiede gli abbonamenti regionali Trenitalia e gli abbonamenti integrati Formula e Piemonte Integrato acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia. La richiesta di rimborso può essere presentata entro il 1° dicembre 2020.
In particolare, sono rimborsabili gli abbonamenti mensili di marzo e i plurimensili studenti e annuali validi nel periodo di emergenza compreso tra il 10 marzo e il 17 maggio 2020, durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo, come da dichiarazione dell’abbonato. 
Dichiarazione sostitutiva e moduli di richiesta compilati possono essere inviati via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; spediti tramite posta all’indirizzo Trenitalia SpA – Direzione Regionale Piemonte, via Nizza, 8 bis - 10125 Torino; oppure consegnati in biglietteria.

Puglia

Può fare richiesta chi possiede abbonamenti regionali Trenitalia a tariffa regionale Puglia, non utilizzati nel periodo compreso tra il 10 marzo e il 17 maggio 2020.
Dichiarazione sostitutiva e moduli di richiesta compilati possono essere inviati via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; spediti tramite posta all’indirizzo Trenitalia – Direzione Regionale Puglia, via Giulio Petroni, 10b – 70124 Bari; oppure consegnati in biglietteria.

Le modalità di rimborso

Campania

A chi possiede un abbonamento mensile valido per marzo 2020 o un abbonamento annuale con scadenza a marzo 2020, viene inviata la credenziale da stampare e consegnare in biglietteria per il ritiro di un abbonamento mensile valido per un mese e per la stessa stratta dell’abbonamento oggetto del rimborso.
A chi possiede un abbonamento annuale che comprende marzo e aprile 2020, vengono inviate due credenziali da stampare e consegnare in biglietteria per il ritiro di due abbonamenti mensili con validità consecutiva e per la stessa tratta dell’abbonamento oggetto del rimborso. Maggiori informazioni su trenitalia.com.

Piemonte

Il rimborso avviene attraverso un voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher può essere utilizzato per l’acquisto di abbonamenti regionali Trenitalia all’interno della Regione Piemonte, in unica soluzione, ed entro 12 mesi. In caso di abbonamenti integrati, il voucher deve essere utilizzato per un abbonamento integrato. Maggiori informazioni su trenitalia.com.

Puglia

Si può optare per il voucher, spendibile in un’unica transazione entro un anno per acquistare titoli di viaggio regionali Trenitalia all’interno della Regione Puglia. Oppure si può prorogare l’abbonamento per un periodo pari a quello in cui non è stato possibile utilizzarlo. In alternativa l’abbonato può chiedere di ricevere il rimborso tramite assegno o bonifico. Maggiori informazioni su trenitalia.com.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia