Un treno su tre ha circolato ieri dalle 10 alle 18, orario dello sciopero del personale di Trenord indetto dal sindacato Orsa.

Lo riferisce la Repubblica secondo la quale sono state servite le linee principali, come fanno sapere dalla società che gestisce il trasporto ferroviario regionale in Lombardia. Dall'inizio del servizio alla fine dello sciopero sono circolati circa mille treni anziché i 1.500 di un giorno normale. Alle 18 il servizio è ripreso normalmente e la giornata si è chiusa con 1.600 treni circolanti contro i 2.200 previsti nell'orario.

Diversa e opposta la versione di Orsa che ringrazia tutti i colleghi che hanno "reso possibile un risultato straordinario: la paralisi del trasporto ferroviario lombardo".

Perché - riferisce il sindacato dei ferrovieri - l'adesione allo sciopero di Trenord, nei vari impianti, si aggira "mediamente all'80% con punte del 100%".

E ancora: "In tutte le stazioni abbiamo riscontrato la cancellazione di innumerevoli treni in arrivo e partenza, le biglietterie sono risultate per la maggior parte chiuse, così come gli impianti di manutenzione hanno ben partecipato, le sale operative e di circolazione praticamente vuote ed infine abbiamo saputo che gli impianti di manovra hanno avuto un altissimo tasso di adesione bloccando di fatto qualsiasi tentativo aziendale di boicottaggio".

Il sindacato accusa l'azienda di aver messo in campo un "tentativo di boicottaggio del legittimo diritto di sciopero come previsto dalla Costituzione e dalle leggi che lo regolano" e annuncia di valutare ricorsi e "denunce verso chi tenta di violare i diritti fondamentali e indisponibili dei lavoratori".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia