La stanchezza alle volte gioca brutti scherzi, se poi - come cantano i Negrita - per le nebbie lisergiche manca anche la lucidità, la possibilità di commettere errori fatali è dietro l'angolo.

Nella giornata di ieri un 33enne ha avuto la brillante idea di salire in treno in direzione di Montebelluna addormentandosi durante il viaggio.

Nulla di strano, non fosse che ha pensato bene di riposare senza indossare la mascherina, cosa che ha ovviamente attirato la Polfer salita per i controlli di routine. Come se questo non bastasse, l'uomo ha anche pensato di dover dormire più comodo e per farlo ha utilizzato come cuscino una busta contenente alcune dosi di marijuana che avrebbe spacciato una volta giunto a destinazione. 

Il risveglio, per il 33enne, è stato a dir poco traumatico. Dalle indagini avviate dagli agenti è emerso che lo spacciatore aveva già svariati precedenti penali legati al traffico di droga. In tasca aveva anche 190 euro di cui non ha saputo spiegare la provenienza. Soldi e droga sono stati messi sotto sequestro mentre il pusher è tornato in libertà poco dopo con una nuova denuncia a suo carico.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia