Per ora è solo un'ipotesi, ma se nel caso il Governo italiano decidesse di abbandonare la TAV Torino-Lione le conseguenze economiche sarebbero pesanti e inesorabili.

L'Unione Europea avverte che l'Italia nel caso di abbandono del progetto sarebbe costretta a rimborsare 500 milioni già percepiti dal bilancio comunitario. Non solo: il nostro paese perderebbe anche i 700 milioni ancora disponibili per il periodo di bilancio 2014-2020 per completare l'opera. 

Comunque vada, insomma, l'Italia dovrà spendere soldi per la TAV, sia che venga costruita o meno. 

Proprio per questo motivo a Torino e in tutto il Piemonte sale la controprotesta "Si TAV".

Questo sabato, infatti, è in programma una grande manifestazione in piazza Castello, nel centro di Torino, dalle ore 11.

Successivamente il corteo pro-ferrovia si sposterà davanti alla sede della Regione. Alle 17 è prevista anche una manifestazione politica di Forza Italia, sempre in centro a Torino a sostegno della linea per Lione. 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia