Un topo a spasso nell’impianto di illuminazione di una delle carrozze in servizio sulla tratta ferroviaria Roma-Formia-Napoli.

La foto, che immortalava la singolare presenza su un treno ha fatto il giro dei social oltre ad aver fatto inviperire ancor di più tutti i pendolari già esasperati dai consueti ritardi e disservizi.

Dopo l’avvistamento il presidente dell’Associazione Pendolari Sannio-Terra di Lavoro, Antonio Di Fabrizio, ha deciso di chiedere conto a Ferrovie dello Stato in rappresentanza del Coordinamento delle associazioni e dei comitati Pendolari della Campania linea Napoli-Roma (via Formia).

“In allegato – ha scritto Di Fabrizio a Trenitalia – trovate una foto che riguarda il treno regionale 2393 delle 17.56, da Roma per Napoli, dove, il giorno 11 dicembre u.s., all’interno di una carrozza abbiamo trovato questa ‘orrenda’ compagnia di viaggio".

"Dopo i ritardi che stiamo accumulando in questi giorni, il sovraffollamento giornaliero delle carrozze, le blatte di alcune settimane fa, l’acqua che entra normalmente nei giorni di pioggia, la climatizzazione quasi inesistente con temperature siberiane, la scarsa informazione a bordo treno ed in alcune stazioni, credo che oramai sia stato superato il limite della nostra pazienza".

"Ci attendiamo segnali chiari ed inequivocabili da parte della Regione Campania e di Trenitalia e provvedimenti urgenti che vadano a ripristinare quelle normali condizioni di regolarità del servizio pubblico che dovrebbe esserci fornito quotidianamente e quelle condizioni igienico/sanitarie che un Paese civile deve garantire ai propri cittadini. Nell’attesa di un urgente riscontro si porgono cordiali saluti”.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia