Non è stata una giornata facile quella di ieri, giovedì 10 gennaio. I guasti sull'AV hanno creato non pochi problemi per i viaggiatori da nord a sud. 

Ieri mattina un primo guasto al segnalamento a Melegnano, vicino Milano, ha creato ritardi a catena fino a 80 minuti per i Fracciarossa provenienti da Milano e diretti a sud. 

Qualche ora dopo, un nuovo inconveniente (stavolta ad Anagni) intorno alle 19.35 ha ributtato il sistema AV nel tunnel dei ritardi.
Il Frecciarossa in partenza da Roma Termini, e diretto a Venezia delle 17.50 si è mosso da Roma solo alle 19.25.

E come spesso accade, ritardo chiama ritardo.

In questo modo, altri treni hanno perso il loro "slot" di partenza, generando una serie di ritardi a catena.

Alle 21, come riporta la stampa fiorentina, il tabellone delle partenze di Firenze Santa Maria Novella era a dir poco sconfortante.
Ritardi da 205 minuti per il treno AV per Milano, 100 per Torino, 95 per Venezia, 65 per Brescia e così via.

La situazione è poi giocoforza tornata alla normalità (i treni AV non circolano di notte...) ma anche ieri sui binari dell'AV è stata una giornata decisamente... turbolenta.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia