Un altro pezzo di storia recente delle FS che si avvia mestamente verso la fine.

Proseguono le demolizioni di ALe 803, un tempo assegnate a Lecco e "famose" tra gli appassionati per i loro servizi tra le montagne del lecchese.

Nella giornata di ieri è stato trasferito dal deposito di Lecco un elemento di testa (si direbbe una elettromotrice a cui hanno asportato i pantografi) di un complesso di ALe 803 dalla stazione al sito di demolizione.

Nello specifico, secondo una nostra foto, si dovrebbe trattare della ALe 803 026.

Le foto si riferiscono proprio alle operazioni di trasferimento, ad opera della ditta Car Lazzaroni di Rovato, specializzata in trasporti pesanti ed eccezionali.

Nelle incredibili immagini, riprese dalla pagina Facebook della ditta di trasporti incaricata, vediamo le operazioni di carico e trasporto della malconcia cassa della ALe 803, ormai sprovvista di carrelli e vetratura ma sempre dotata di porte.

 

Il treno è stato dapprima issato con la gru dall'area del deposito e poi adagiato sul pianale del rimorchio a sei assi che lo ha portato, lentamente e con tutte le cautele del caso, al luogo di demolizione.

Fa una certa impressione vedere parti di questi splendidi convogli, che un tempo solcavano i binari di mezza Italia, avviarsi verso la demolizione nemmeno sui propri... assi, bensì trasportati su camion stradali

 

Una malinconia emotiva che tuttavia riconosce alle ALe 803 -se mai ce ne fosse bisogno- la totale inadeguatezza in termini di prestazioni e confort nel sistema di trasporto regionale del 2019.

Il Nord Italia, non è nuovo a queste operazioni, visto che già alcuni mesi fa la stessa sorte era toccata ad un Le 108 a Genova.

Anche in quel caso, l'elemento da demolire fu spostato via gomma, in quanto il trasporto via rotaia non avrebbe assicurato la completa sicurezza, visto l'anzianità dell'elettromotrice.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia