Sarà Trenitalia, a meno di inattese novità, a gestire il nodo ferroviario di Torino.

La gara che è stata indetta dall’Agenzia regionale per la mobilità vedeva contrapposta l'azienda al Consorzio Rail.To nato dall’alleanza tra GTT e Arriva ma quest'ultima non ha presentato la propria offerta lasciando campo libero a Trenitalia.

L'indiscrezione viene rilanciata dapprima da Lo Spiffero poi ripresa dai media nazionali.

Per la cronaca, il nodo ferroviario di Torino vale, con la rete attuale, 6,2 milioni di treni chilometri, circa 18 milioni di passeggeri all'anno, 8 linee e oltre 350 collegamenti giornalieri tra Torino e l'area metropolitana (valli di Lanzo e del Canavese, valle di Susa, Pinerolo, Alba, Bra, Fossano, Asti e Chiasso) per un contratto che, adesso, supera gli 88 milioni.

A questo punto, secondo quanto riporta La Stampa, verrà interamente gestito da Trenitalia comprese le linee finora affidate a GTT che sono la Canavesana e la Torino-Ceres.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia