Oggi, venerdì 12 aprile, alle ore 9, è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare la terribile tragedia ferroviaria della Val Venosta che nel 2010 causò 9 morti e 28 feriti.

“Sono passati nove anni da quell’evento e l’incidente verificatosi lungo la linea della Val Venosta resta nella nostra memoria. Il nostro pensiero va alle nove persone che vi hanno perso la vita e siamo vicini ai loro congiunti colpiti dalla tragedia“. Queste le parole dell’assessore provinciale alla mobilità, Daniel Alfreider.

Il treno della SAD che ha percorso la linea della Val Venosta ha rallentato la propria corsa in prossimità del luogo dell’incidente, tra gli abitati di Castelbello e Laces, e ha lanciato due fischi prolungati in ricordo delle vittime.

Verso le ore 9 di mattina del 12 aprile 2010, una frana di 400 m³ di terra larga una decina di metri si distaccò dalla scarpata sovrastante il sedime della ferrovia della Val Venosta, nel territorio comunale di Laces, investendo il treno regionale 108 della SAD che stava percorrendo la tratta in direzione Merano.

Il treno cadde nella vallata sottostante e s'incastrò tra gli alberi, che ne evitarono la caduta nell'alveo del fiume Adige.

Foto di Haneburger - Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10032806

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia