Buone notizie per i comuni di Arcisate e Induno Olona in Lombardia.

La Regione infatti, su proposta dell’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, ha approvato la delibera di Giunta che stanzia 1 milione di euro a favore dei due comuni per la realizzazione di opere di compensazione ambientale relative ai lavori di completamento della linea ferroviaria Mendrisio-Varese.

“Una promessa mantenuta – dice il sindaco di Induno Olona Marco Cavallin – Una promessa fatta a me a Roma dall’allora Governatore della Lombardia Roberto Maroni che, devo dire, è stato necessario sollecitare non poco, ma che è arrivata a buon fine. Sono molto contento, perché questi soldi ci permetteranno di completare il disegno di mobilità sostenibile che abbiamo progettato attorno alla nuova ferrovia, con un percorso ciclopedonale che interesserà tutto il paese e che arriverà fino ad Arcisate. E sono contento che anche Arcisate abbia sposato questa idea, permettendo così di pensare ad un percorso ciclopedonale lungo tutta la Valceresio, da Induno Olona a Porto Ceresio”.

Esprime soddisfazione anche il sindaco di Arcisate Angelo Pierobon: “E’ la conclusione positiva di un iter iniziato anni fa – dice – con l’impegno assunto da Maroni e successivamente confermato dall’attuale presidente Attilio Fontana. Il mese scorso il nostro Comune e quello di Induno hanno approvato lo scherma di convenzione con Regione Lombardia che individua anche le opere che verranno realizzate e siamo ben felici che la Regione oggi abbia approvato la delibera. La parola ora passa dalla politica agli uffici preposti per l’avvio di tutta la procedura che porterà alla realizzazione delle opere”.

“Attraverso lo stanziamento di 1 milione di euro – ha spiegato l’assessore Claudia Maria Terzi – cofinanziamo opere importanti per riqualificare il territorio offrendo nuovi servizi e opportunità ai cittadini di Arcisate e Induno Olona. Dall’efficientamento energetico della scuola alla realizzazione di parchi e barriere verdi in grado di mitigare l’impatto dell’infrastruttura. Significativo anche l’impegno per implementare i percorsi ciclopedonali, con l’obiettivo di incentivare la mobilità dolce tutelando chi sceglie di spostarsi a piedi o in bicicletta. Come Regione seguiamo un principio chiaro: ogni nuova opera infrastrutturale deve essere sostenibile dal punto di vista ambientale e accompagnata da adeguati interventi di compensazione concordati con le realtà territoriali”.

L’accordo approvato con la delibera della Giunta regionale prevede che a fronte dello stanziamento regionale di 500mila euro ognuno dei due Comuni investa la stessa cifra in interventi di compensazione.

Nel Comune di Induno Olona saranno realizzati: il Parco urbano della stazione e la sistemazione delle aree a verde e barriere a verde naturale; interventi di manutenzione straordinaria della viabilità locale; la ciclopedonale tra via Cappelletta e via Campo dei Fiori; la riqualificazione dell’area degradata in località San Cassano e delle aree a verde pubblico e attrezzato sulla copertura dei binari; la ciclopedonale tra Induno Olona e Arcisate.

Nel Comune di Arcisate: la ciclopedonale tra via IV Novembre e via Sant’Alessandro; interventi di riqualificazione energetica alla scuola elementare Schwarz; la ciclopedonale da via Arno a via Dei Sacragni; la ristrutturazione delle fornaci di via Manzoni.

L’avvio dei lavori è previsto nel 2019, con conclusione nel 2020.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia