Le barriere antirumore proposte da RFI continuano a raccogliere più critiche che consensi.

Al lungo elenco di città che non vogliono nemmeno sentirne parlare si è aggiunta anche Termoli con la società civile che ha addirittura aperto una petizione su change.org.

Già il titolo è molto eloquente: "No alle barriere antirumore!!! SI alla copertura dei binari ferroviari a Termoli".

Questo il testo: "Il tracciato ferroviario divide Termoli in due. RFI hanno proposto un progetto di Risanamento acustico che prevede oltre 10 km di barriere antirumore alte 7.50 m, che costituiranno una barriera fisica con grave pregiudizio paesaggistico, turistico, e sanitario.

Infatti, il mare verrebbe nascosto ai cittadini, le barriere bloccherebbero il naturale ricambio di aria nelle arterie viarie adiacenti, obbligando i cittadini a vedere un muro metallico davanti alle loro finestre. RFI inoltre, nonostante impegno sottoscritto, non intende spostare la sottostazione elettrica e due doppie terne ad altissimo voltaggio confinante con asilo e scuola primaria di primo grado.

Aiutateci a tutelare il nostro paesaggio e la nostra salute".

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia