“I tempi per il completamento dell’intervento di manutenzione della galleria Ceracci verranno rispettati”.

È quanto comunicato dalle Ferrovie dello Stato, smentendo così le voci – negli ultimi giorni sempre più insistenti, specie tra i pendolari – secondo cui il ripristino della circolazione ferroviaria sulla tratta Viareggio-Lucca, sospesa dal 2 gennaio al 30 giugno, sarebbe potuto slittare a causa di rallentamenti dei lavori.

“Non c’è niente di fondato – ribadisce l’azienda - tutto sta procedendo secondo programma”.

Il cantiere, predisposto da RFI impiega quotidianamente oltre trenta tecnici e venti mezzi d’opera, per un investimento complessivo di circa 12 milioni di euro.

I lavori prevedono la realizzazione – sulla base della galleria, lunga 1,6 chilometri – di un canale per il convoglio delle acque, attività che ha reso necessaria l’iniziale rimozione dei binari e della massicciata ferroviaria. Prevista anche la risoluzione dei fenomeni di infiltrazione delle acque e dei riflussi argillosi del terreno, che danneggiano l’infrastruttura ferroviaria.

Durante tutto il periodo di sospensione della circolazione dei treni è stato predisposto un servizio di autobus sostitutivi per collegare Viareggio a Lucca, con corse sia dirette (via autostrada), sia via Quiesa (con fermate a Massarosa e Nozzano).

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia