Questa volta a provocare disagi alla circolazione è stato l’ennesimo stupido atto di vandalismo.

A frenare la corsa del treno partito da Milano la sera del 7 maggio alle 16.20 è stato infatti un sasso lanciato da ignoti, contro la cabina di guida. Tanto spavento ma, fortunatamente, nessun ferito: il vetro danneggiato, però, ha obbligato il macchinista a proseguire a velocità ridotta fino alla stazione di Cremona.

Qui il treno ha incrociato il regionale gemello, partito da Mantova alle 16.41 e atteso a Milano alle 18.40 e limitare i disagi è stato deciso di scambiare i passeggeri tra i due convogli, in modo da riportare in Centrale quello con la cabina danneggiata. Ritardo modesto per i viaggiatori diretti a Milano, mentre a subire il vero disagio sono stati i pendolari in attesa del treno Milano-Mantova delle 19.15. Attesa vana, però perché il treno è stato cancellato.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia