Che le ferrovie in Cina siano una questione seria lo si è capito da anni e i numeri che arrivano non fanno che confermare.

L’Alta Velocità ferroviaria ha trasportato più di 10 miliardi di passeggeri nel primo trimestre del 2019, segnando un nuovo record mondiale.

Secondo quanto riferito da China Railway, alla fine di marzo, il volume totale è stato di 3,34 miliardi di passeggeri-chilometri. Nel 2018 la Cina aveva quasi 30 mila chilometri di linee AV, il doppio rispetto al totale nel resto del mondo.

Del resto, i collegamenti AV si stanno dimostrando un'opzione sempre più popolare per i viaggiatori nel paese e le autorità ferroviarie hanno registrato più di 2 miliardi di viaggi ad alta velocità nel 2018, con un aumento annuale pari a quasi il 17%.

Non da meno anche tutti gli altri fattori. Il volume di trasporto passeggeri per ferrovia, il volume di merci, la densità dei trasporti e altri importanti indicatori economici dei trasporti sono infatti al primo posto nel mondo, sempre secondo quanto dichiarato da China Railway.

Dall'effettuazione del primo treno Pechino-Tianjin in Cina nel 2008, la locomotiva del mondo è stata la numero uno in termini di chilometraggio operativo, si legge nella nota. I treni treni ad alta velocità Fuxing, che sono entrati in funzione nel 2017, hanno trasportato circa 200 milioni di passeggeri con un carico medio di passeggeri del 75%, l’1,3% in più rispetto ad altri treni ad alta velocità.

Il numero di questi convogli, peraltro, è destinato a crescere, visto che la Cina vedrà 850 treni ad alta velocità Fuxing prodotti ovviamente da CRRC immessi in servizio regolare entro la fine di quest'anno.

Foto di N509FZ - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=60395037

Foto di N509FZ - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=51138385 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia