East Japan Railway ha formalmente svelato il suo prototipo di treno AV ALFA-X serie 956, che dovrebbe iniziare le corse prova fino a 400 km/h alla fine di questo mese.

Il convoglio di 10 elementi completato è stato esposto nel laboratorio rotabili della società Sendai Shinkansen il 9 maggio. Lanciato a luglio 2017, il progetto ALFA-X (Advanced Labs for Frontline Activity in rail eXperimentation) intende aprire la strada a una nuova flotta di treni ad alta velocità come parte della strategia Transform 2027 della ferrovia.

I nuovi treni sarebbero necessari entro il 2030 in concomitanza con l’estensione dell’Hokkaido Shinkansen a Sapporo. L’aumento delle velocità massime sul Tohoku Shinkansen dagli attuali 320 km/h a 360 km/h consentirebbe a JR East di raggiungere un tempo di percorrenza di circa 3 ore su 1.075 km tra Tokyo e Sapporo.

Distinto dai suoi due veicoli di guida con musi rispettivamente da 16 m e 22 m per testare le forze aerodinamiche a velocità molto elevate, il nuovo convoglio presenta una serie di innovazioni, tra cui un avanzato sistema di sospensioni attive con molle pneumatiche e un controllo verticale delle vibrazioni.

Si prevede che i semiconduttori di carburo di silicio nei controlli di trazione e di potenza ausiliaria miglioreranno le prestazioni su pendenze ripide e ridurranno il consumo di energia. Anche i miglioramenti ai posti a sedere e all’aria condizionata devono essere sperimentati.

Inoltre, per migliorare le prestazioni del treno in caso di terremoto, ALFA-X è equipaggiato con “piastre aerodinamiche di trascinamento” montate sul tetto per la frenata di emergenza a velocità molto elevate, insieme ai freni elettromagnetici montati su carrelli. Elementi deformanti e ammortizzatori extra tra i carrelli e le casse sono progettati per ridurre al minimo le forze laterali elevate diminuendo il rischio di deragliamento.

Le modifiche al design del cassa hanno lo scopo di ridurre l’accumulo di neve attorno ai carrelli, cosa che sarà particolarmente importante per i servizi invernali nella parte settentrionale di Honshu e Hokkaido.
Una gamma di sensori montati su carrelli fornirà poi un “monitoraggio intelligente” di tutte le parti mobili.

Come parte del suo passaggio verso la manutenzione basata sulle condizioni, JR East sta cercando di provare i sistemi di misurazione montati su treno per il monitoraggio dell’infrastruttura.

Foto East Japan Railway

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia