A causa di un investimento mortale nella stazione di Gambettola, lo scorso 5 giugno alcuni treni passeggeri sono stati deviati via Faenza-Granarolo-Ravenna-Rimini.

Un evento purtroppo tragico, che avremmo preferito non fosse accaduto, ha però permesso di vedere transiti insoliti su questo tratto di linea ferroviaria italiana, normalmente ignorata dai servizi di un certo rango.

In particolare sono stati interessati il Regionale Veloce 2128 Ancona-Piacenza (35810 da Rimini a Faenza) con la E.464.077 XMPR e al seguito varie carrozze Medie Distanze, ma soprattutto il Frecciabianca 8801 Venezia S.L.-Lecce (1797 da Faenza a Rimini) con la E.414.130 in testa e la E.414.135 in coda.

Di interesse anche la deviazione dell’Intercity 604 Pescara-Milano C.Le (classificato 96360 da Rimini a Faenza) con in testa la E.444R.101 e tutta la composizione Intercity Giorno.

Deviazione anche per altri 2 regionali ovvero il Regionale Veloce 2891 Voghera-Rimini e il Regionale Veloce 2125 Piacenza-Ancona.

Per la cronaca, solo alle 9.50 la circolazione è ripresa anche se su un unico binario e a senso alternato, con ovvie limitazioni di velocità.

Alle 12.30 la circolazione ferroviaria è ripresa regolarmente sulla Bologna-Rimini con ritardi fino a 190 minuti.

Foto e video Akiem483

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia