Negli ultimi anni un "nuovo" nome si è affacciato sul panorama ferroviario, CRRC.

Questa sigla è risaltata agli onori della cronaca qualche tempo fa, quando Alstom e Siemens hanno proposto una fusione della loro divisione ferroviaria per contrastare questa nuova realtà asiatica.

CRRC è infatti l'acronimo di China Railway Rolling Stock Corporation, un produttore cinese di materiale rotabile quotato in borsa e costituito il 1 giugno 2015 dalla fusione di CNR e CSR, due aziende a loro volta separatesi nel 2002.
Un po' come vorrebbero fare Alstom e Siemens, con una procedura ora al vaglio dell'UE, alla fine del 2014 CNR Group e CSR Group hanno accettato di fondersi, previa approvazione da parte dello stato cinese, alla ricerca di un aumento dell'efficienza e della capacità di competere meglio a livello internazionale con risorse combinate.

La fusione è entrata in vigore il 1 giugno 2015, dopodiché la ditta, oltre a continuare a produrre treni di tutti i tipi per il mercato domestico, ha subito iniziato ad espandersi all'estero, principalmente negli Stati Uniti e in Malesia ma anche in Argentina.

A metà 2015, CRRC ha costituito una joint venture per vagoni merci, Vertex Railcar con sede negli Stati Uniti, nel North Carolina mentre un anno dopo ha iniziato a sondare il territorio europeo tastando il terreno per l'acquisto di Škoda Transportation che tuttavia alla fine non si è concretizzato.

Nonostante ciò, la ditta è riuscita ad ottenere le prime commesse per nuovo materiale anche nel vecchio continente. 
I primi ordini sono arrivati dalla Macedonia con le Makedonski Zeleznici che hanno ordinato due automotrici elettriche entrate in servizio come 411 da 140 km/h, quattro automotrici Diesel 711 sempre da 140 km/h e quattro locomotive elettriche che entreranno nel Gruppo 443 da 4.800 kW di potenza, 120 km/h di velocità e ovviamente funzionamento sotto i 25 kV 50Hz.

Subito dopo ha usufruito dei servigi della ditta cinese la compagnia serba Termo Elektrana Nikola Tesla, con due locomotive a tre assi da 140 km/h e 7.000 kW di potenza con alimentazione a 25 kV 50 Hz.

La terza commessa importante è giunta invece da Leo Express che ha ordinato tre automotrici elettriche da 160 km/h e sei elementi con una opzione per ulteriori 30.

Nel frattempo l'8 novembre 2017, CRRC e Hupac hanno firmato un contratto a Chiasso in seguito al quale nei due anni successivi, CRRC produrrà un carro pianale per Hupac stessa con inclusa l'acquisizione della Certificazione UE e la registrazione del carro stesso presso l'ufficio federale svizzero dei trasporti.

Infine a giugno 2018, le ferrovie tedesche DB hanno aggiudicato a CRRC un contratto per la fornitura di quattro locomotive ibride per il traino di treni diagnostici. La consegna è prevista per il 2021 ed è prevista una opzione per un massimo di 16 unità. La stessa CRRC ha considerato molto significativo questo ordine in quanto ha segnato il suo ingresso in un mercato europeo "di fascia alta" come parte della sua strategia di espansione globale.

Come è facile intuire il colosso si è appena schiarito la voce, in Europa, ma le ragioni di Alstom e Siemens di temere una invasione di locomotive cinesi sono più che fondate, anche in considerazione del costo relativamente inferiore dei mezzi.

CRRC Corporation Limited ha 46 consociate di proprietà e di maggioranza e oltre 180.000 dipendenti e ha la sua sede a Pechino

Le sue attività principali riguardano ricerca e sviluppo, progettazione, produzione, riparazione, vendita, locazione e servizi tecnici per materiale rotabile, veicoli di trasporto su rotaia urbana, macchinari di ingegneria, tutti i tipi di impianti elettrici, attrezzature, apparecchiature elettroniche, prodotti elettrici e attrezzature di protezione ambientale, servizi di consulenza, investimenti e gestione industriale, gestione patrimoniale, importazione ed esportazione.

Foto di N509FZ - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=57484775

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia