Dopo la prima edizione di Bruxelles del 1992, dal 4 al 6 ottobre 1995 si tiene a Lille il Secondo Congresso Mondiale sull’Alta Velocità Ferroviaria.

L’occasione è ottima per tutte le amministrazioni ferroviarie europee per mettersi in mostra. Vengono presentati i nuovi collegamenti internazionali come i Thalys che dal 1996 collegheranno Parigi con Bruxelles ed Amsterdam e per l’Italia l’ETR 460 che nello stesso anno correrà tra Torino e Lione.

Alla manifestazione tutte le compagnie si presentano col meglio del loro parco rotabili. Le Ferrovie dello Stato propongono l’ETR 500 Monotensione con la E.404.103, una parte dell’ETR 460 n.04 e la E.491.010 per fornire l’energia necessaria ad alimentare gli ausiliari dei due treni. Le SNCF propongono invece il TGV Duplex n. 201 da 290 km/h a due piani e costruito dalla Gec Alsthom. Le DB si presentano col loro gioiello di allora, l’ICE 401.052 mentre le SJ con l’X2003 ad assetto variabile. Renfe propone l’AVE 16, un derivato del TGV SNCF con scartamento largo mentre la compagnia che opera sotto il Tunnel della Manica espone il nuovo Eurostar, un derivato della famiglia dei TGV Atlantique.

Grazie alle immagini di Rinaldo Portalupi, raccolte in un video, vi mostriamo il treno in partenza per Lille da Milano Centrale con il materiale italiano e vi facciamo fare un salto all’indietro di parecchi anni per ripercorrere una ferrovia che ora non c’è più. Buona visione!

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia