Da quasi cent’anni le caratteristiche vetture tipo “Carrello” o serie 1500 percorrono le linee tranviarie milanesi con servizio ordinario e storico assurgendo a veri e propri manufatti di interesse storico/culturale semoventi, fruibili da cittadini e turisti nel quotidiano, frenetico vivere meneghino del capoluogo lombardo.

Diverse sono le unità perdute nel tempo a causa di incidenti o alla guerra, altrettante quelle che, scampato il secondo conflitto mondiale, hanno ritrovato il proprio sferragliare caratteristico giungendo fino ad oggi grazie alla loro semplicità d’esercizio ed alla manutenzione poco onerosa ma dedicata.
Caratteristiche queste che han permesso alle “Carrello” una lunga vita fianco a fianco a vetture (o complessi) tranviarie più innovative e recenti ma al contempo strutturate in modo complesso e particolare.

Tra le varie unità delle “Ventott”, spiccano alcune con livree e scopi privilegiati spesso a fini storici, noleggiabili per tour originali o magari per degustare a bordo piatti della tradizione mentre si percorrono le vie di Milano (vedasi “ATMosfera”, il tram ristorante itinerante).

Da citare l’unità 1503 riportata alle sembianze delle “Carrello” d’origine, la 1723 e la 1847 con il caratteristico biverde e la 609 (serie 600) a due assi ricavata da una vettura serie 700 nel 1984 per recupero a fini ovviamente storici. Presenti anche vetture nel classico arancione ministeriale non convertite all’attuale giallo/crema.

Non capita di rado quindi, che anche aziende o compagnie commerciali sfruttino questi gioiellini nostrani per interessi pubblicitari rendendoli riconoscibili con il proprio brand mentre sfilano accodandosi ai tram in servizio ordinario, attirando l’attenzione di passanti e presenti in loco.

Degno di nota, da qualche giorno, è infatti l’utilizzo della vettura storica 1847 (citata in precedenza) noleggiata dall’azienda londinese Innocent Drinks (facente parte del gruppo Coca-Cola Company n.d.r.), per sponsorizzare i suoi frullati e succhi di frutta preparati il più possibile in modo semplice e genuino.

La colorazione biverde della 1847 è stata momentaneamente occultata da pannelli laterali ricoperti da folta erba sintetica rendendo il tram un prato verticale su ruote. A bordo non mancano, elargiti gratuitamente come campioni prova dai ragazzi incaricati dalla società, freschi frullati a base di frutta, per un imminente lancio promozionale degli stessi nei punti vendita della grande distribuzione.

Il tram, condotto da mani sapienti come il manovratore Francesco, uomo dalla grande esperienza in A.T.M. soprattutto alla guida di queste corse speciali, percorrerà fino al 23 Giugno le vie del centro città con soste per la degustazione dei prodotti.

Per coinvolgere meglio i potenziali clienti, nei week-end, il tour è accompagnato anche da buona musica come quella offerta dal trio composto da sassofono, chitarra e percussioni con i relativi strumentisti Mauro Porro, Davide Becchi e Fabrizio Carriero; tre ragazzi dai ritmi jazz e sfumature swing, autori di una deliziosa colonna sonora dal gusto retrò.

In un periodo caldo e umido come l’estate, che pare essere finalmente giunta dopo settimane di meteo incerto, una bevanda fresca e magari salutare è di certo un toccasana per ripararsi dall’arsura durante una tipica giornata soleggiata milanese.

Quindi se vi capiterà di avvistare il tram 1847 col suo manto erboso ed i ragazzi di Innocent Drinks indossanti simpatiche magliette colorate intenti a distribuire prodotti, non esitate a richiederne un campione e, magari, immortalare con una foto per ricordo, questa buffa “Carrello” pubblicitaria.

Testo e foto di Luca Cesana

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia