Era circa un mese che non ne parlavamo, ma era inevitabile prima o poi tornare a farlo.

Nella giornata di ieri la E.402A.041 ha lasciato Roma Termini per andare, autonomamente, a Foligno.

Con tutta probabilità si metterà in fila alle altre nelle locali OMC per diventare l'ennesima E.401, previo, ovviamente, taglio della cabina.

L'occasione è buona per fare il punto della situazione che ormai è purtroppo ben delineata.

Le E.401 derivate da altrettante E.402A sono ventisette e precisamente le E.401.006, .007, .008, .009, .012, .013, .014, .015, .016, .019, .021, .022, .023, .024, .025, .026, .027, .029, .031, .032, .035, .036, .037, .038, .039, .040 e .042.

Ad esse vanno sommate quelle in lavorazione presso l'impianto umbro, che, pur col beneficio del dubbio, dovrebbero essere nove e precisamente le E.402A.010, .017, .018, .020, .028, .043, .044 e .045 a cui andrebbe ad aggiungersi la appena citata .041.

Dando per buoni questi numeri che, giova ripeterlo, si basano su avvistamenti e segnalazioni e non sono da prendere come ufficiali, le E.402A ancora in servizio regolare sarebbero solamente quattro, ossia le E.402A.011, .030, .033 e .034.

L'estinzione del Gruppo E.402A in favore di quello E.401 è ormai prossima.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia