Dopo il suo avvio ufficiale a Katowice, in Polonia, il 14 dicembre 2018, Noah's Train (il Treno di Noè) arriva alla stazione di Roma Tiburtina dopo Vienna, Berlino, Parigi e Bruxelles.

Il convoglio è stato svelato ufficialmente alla stampa italiana questa mattina, al binario 17 della stazione romana, con alla testa la 494 005 di Mercitalia Rail, purtroppo messa in una posizione che definire infelice è poco. 

Noah's Train è un'iniziativa di Rail Freight Forward, una coalizione di 18 compagnie ferroviarie europee operanti nel settore della logistica e del trasporto merci, di cui fa parte anche Mercitalia Rail, società del Gruppo FS Italiane.
L'obiettivo è quello di promuovere e incentivare il trasporto merci su ferro per ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente e aumentare la quota di mercato del settore fino al 30% entro il 2030. Nel corso di ogni tappa street artist dipingono due container con immagini di animali ispirate alla più antica storia di salvataggio e preservazione ambientale di tutti i tempi. 

Ad accogliere il treno erano presenti Sergio Costa, Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Gianluigi Castelli, Chairman Union Internationale des Chemins de fer (UIC) e Presidente Gruppo FS Italiane, Marco Gosso, Amministratore Delegato Mercitalia Logistics (Gruppo FS Italiane), Gian Paolo Gotelli Amministratore Delegato Mercitalia Rail (Polo Mercitalia - Gruppo FS Italiane), Giorgio Zampetti, Direttore Generale Legambiente, e Sandra Gehenot, Freight Director UIC.

“Questo treno che viaggia per l’Europa, con i suoi vagoni colorati, porta un messaggio molto importante: per ridurre le emissioni di anidride carbonica e combattere i cambiamenti climatici bisogna spostare il traffico merci dalla strada alla rotaia. Il trasporto ferroviario emette 9 volte meno CO2 di quello stradale, mi sembra un contributo importante che offre questo settore” ha dichiarato Sergio Costa, Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare.

“Il settore ferroviario può svolgere un ruolo chiave nella sfida alla decarbonizzazione del trasporto, che genera complessivamente il 27% delle emissioni in Europa”, ha evidenziato Gianluigi Castelli.

“Il Noah’s Train, che ha fatto tappa oggi a Roma, rappresenta il simbolo di questa sfida e dell’ambizione dell’intero settore ferroviario di portare la quota di trasporto merci su ferro dall’attuale 17% al 30% entro il 2030. Una sfida che richiede il pieno supporto dei policy maker, soprattutto a livello sovranazionale, con decisioni drastiche e coraggiose ad esempio nell’ambito chiave dell’interoperabilità. Le imprese ferroviarie sono pronte a fare la loro parte, investendo in locomotive e carri più ecologici e sostenibili, cogliendo le opportunità della convergenza digitale e sviluppando sistemi di trasporto sempre più efficienti”.

“Lo spostamento del traffico merci dalla strada alla ferrovia – ha proseguito Castelli – è uno dei più importanti obiettivi strategici del Gruppo FS Italiane e possiamo realizzarlo puntando alla soddisfazione dei nostri clienti, aumentando la nostra affidabilità e introducendo servizi innovativi, come il nuovo servizio di trasporto merci ad alta velocità Mercitalia Fast”.                                           

Dopo la tappa di Roma, Noah's Train proseguirà il suo viaggio a Lipsia per l'International Transport Forum 2019 (22 maggio), poi di nuovo a Vienna per l'Austria World Summit (28-29 maggio) e a Monaco per il Transport Logistic (4- 7 giugno).

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia