E alla fine il trasferimento per la definitiva demolizione è iniziato anche per loro.

Iniziato perché la meta finale è probabilmente ancora lontana ma forse anche temporalmente vicina.

Fatto sta che nella giornata di oggi ben cinque E.646 ferme da oltre 10 anni a Pontassieve sotto il sole, la pioggia e persino la neve, hanno raggiunto Firenze Osmannoro, una delle ultime tappe della loro lunghissima carriera.

Per gli amanti dei numeri andiamo come sempre ad elencare marcatura e dati salienti. 

Le macchine sono la E.646.114 (Breda, 1864), la E.646.122 (OM-CGE, 1964), la E.646.141 (Savigliano, 1964), la E.646.152 (Breda, 1964) e la E.646.185 (Savigliano, 1965).

Titolare del treno è stata la E.656.023, in livrea d'origine con in composizione anche la D.445.1011.

Quando anche queste cinque E.646 saranno state demolite se ne sarà andata un'altra parte importante della Storia delle Ferrovie dello Stato, una parte che per fortuna, almeno per queste macchine, è stata in parte preservata.

Foto Michele Sacco

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia