Considerato che le Frecce in Adriatica di fermate ne fanno già poche, giusto chiederne qualcun'altra.

Il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, chiede un nuovo incontro con i vertici di Trenitalia per far si che le fermate del Frecciabianca alla stazione di Vasto-San Salvo non siano limitate solamente a un breve periodo, ma vengano estese per tutto l’anno, e che al più presto anche il Frecciarossa fermi nello scalo.

La richiesta avviene tramite una lettera inviata a Marco Marsilio, presidente della regione Abruzzo, a Umberto D’Annuntiis, sottosegretario alla presidenza della regione, e a Emidio Primavera, direttore del dipartimento trasporti della regione Abruzzo, per meglio illustrare e sostenere le ragioni per l’attivazione tutto l'anno del Frecciabianca e anche di una fermata del Frecciarossa nella stazione abruzzese.

Il sindaco chiede che a tutti i livelli istituzionali venga sostenuta la valorizzazione dello scalo in considerazione dell’importanza delle attività presenti nel territorio nel comparto industriale e agricolo, della forte valenza turistica e del movimento passeggeri che insiste sullo stesso.

Ricordiamo che attualmente i Frecciarossa in Adriatica (9805, 9806, 9808 e 9809), effettuano tutti fermata a Termoli, a 23 km da Vasto-San Salvo e a ben 17 minuti di Regionale, motivo per il quale una seconda sosta anche in questa stazione risulta a dir poco essenziale.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia