Non dire gatto se non l'hai nel sacco, diceva suscitando una certa ilarità Giovanni Trapattoni.

È quello che sembrerebbe abbiamo fatto noi con la ALn 668.1207. Le nostre fonti, molto ben accreditate, la davano per salva, di interesse per Fondazione FS Italiane.

Contro ogni previsione, invece, questa mattina la macchina è partita insieme ad altre automotrici da Alessandria alla volta di San Giuseppe di Cairo.

Non sappiamo se c'è stato qualche malinteso o qualche cambio di idea dell'ultimo minuto, fatto sta che l'automotrice con fiancate inox si è messa in viaggio assieme a due carrozze Due Piani Casaralta Trenord, un 214 e le ALn 668.1111, .1213 e .1846. Titolare del treno era la E.632.201.

Torneremo senz'altro in argomento per capire se ci saranno novità in extremis o se possiamo dire addio a una automotrice molto particolare che avrebbe meritato maggiore fortuna.

AGGIORNAMENTO: le ultime novità vogliono la .1207 spostata a San Giuseppe di Cairo per decoibentazione. La macchina sarebbe quindi salva. Torneremo a parlarne più avanti.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia