Il Gruppo finlandese VR ha aggiudicato a Stadler un contratto da 200 milioni di euro per la fornitura di 60 nuove locomotive Diesel destinate principalmente a operazioni di trasporto merci.

Secondo la società questi nuovi mezzi miglioreranno l'efficienza operativa negli scali e sulle linee non elettrificate che costituiscono il 45% della rete finlandese. Le locomotive monocabina saranno anche più rispettose dell'ambiente e affidabili rispetto all'attuale flotta Diesel e saranno adattate alle difficili condizioni climatiche della Finlandia.

Ogni locomotiva sarà equipaggiata con due motori Diesel Stage V 950kW dell'UE, che produrranno una potenza complessiva di 1,9 MW con una velocità massima di 120 km/h. Le locomotive da 88 tonnellate, lunghe 18 metri, avranno una forza di trazione massima di 346 kN e saranno in grado di trainare treni da 2.000 tonnellate.

I mezzi entreranno in servizio nel 2022, con consegna che dovrebbe essere completata entro il 2025 e sostituiranno gradualmente le locomotive Diesel prodotte negli anni '60, '70 e '80. Il contratto include anche un'opzione per 100 locomotive aggiuntive e un'opzione per la manutenzione da parte di Stadler.

"La nostra strategia è quella di aumentare la quota di trasporto elettrico a basso consumo energetico per le merci su rotaia", afferma il direttore di VR Transport, Martti Koskinen. "Tuttavia, gli scali e molti punti di carico e scarico merci non sono elettrificati, quindi abbiamo ancora bisogno di locomotive Diesel. Vogliamo che le nostre locomotive Diesel siano equipaggiate con motori più moderni, più efficienti, sicuri e affidabili ".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia