Stando a quanto riportato dal quotidiano locale Il Tirreno, i lavori per il raddoppio del binario fra Pistoia a Lucca avrebbero provocato danni ad alcune case adiacenti.

Ad ammetterlo è stata la stessa ditta Ceprini Costruzioni che opera per conto delle Ferrovie.
In particolare gli episodi di crepe nelle mura delle case si sarebbero verificati durante la prima fase dei lavori del nuovo tracciato che si snoda su un percorso leggermente diverso dal vecchio tunnel a binario unico, e che passa proprio sotto queste case.
Nessun problema, almeno per il momento, per gli alberghi e i locali della zona del lago Verde.

Ai residenti delle case interessate dai cedimenti è stato assicurato un risarcimento.

I lavoro sono stati temporaneamente sospesi in attesa di ulteriori accertamenti e conseguenti decisioni.

Dal lato pistoiese a metà marzo erano stati portati a termine 270 metri di scavo con una progressione di 8 metri al mese. Sul lato Valdinievole erano stati effettuati 330 metri di scavi e ne rimangono circa 500 per unire l’intera galleria.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia