La deputata del PD, Martina Nardi, ha presentato una interrogazione al ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, sull'appalto di manutenzione a CAF Italia degli ETR 500.

“Il ministro dei Trasporti è a conoscenza che CAF Italia, azienda controllata dalla spagnola CAF, che si è aggiudicata l’appalto del servizio di manutenzione dei convogli ETR 500, non ha mai operato nel nostro Paese nel delicato settore della manutenzione dei mezzi ad alta velocità su rotaia?
Danilo Toninelli sa che CAF Italia, oggi priva del personale idoneo, è alla concitata ricerca di ingegneri e tecnici con consolidata esperienza ‘per l’inizio delle attività di manutenzione di treni per conto di Trenitalia’ prevista dal prossimo 18 giugno?
Il Governo ha chiaro che con l’uscita di scena di Hitachi Rail Italy e Sitav, che da venti anni svolge questo servizio, e che ha proposto ricorso al Tar del Lazio lamentando, tra l’altro, proprio il difetto dei requisiti di partecipazione di CAF Italia, si mette a rischio l’intero esercizio commerciale degli ETR 500 e la stessa sicurezza dei trasporti, visto che parliamo di convogli che possono trasportare circa 600 passeggeri e raggiungere i 360 chilometri orari?”.

Rispetto a questa nota, arriva la risposta di Trenitalia (Ferrovie: manutenzione ETR 500 a CAF, la posizione di Trenitalia).

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia