Qualche settimana fa avevamo raccontato sulle nostre pagine del lento invio del demolendo che ha mosso lungo l'Adriatica.

Dopo alcune settimane di fermo ha ripreso il suo lento viaggio, lasciando la stazione di Rimini e volgendo verso nord ovest.

Titolare del convoglio la E.632.048 che aveva in composizione la D.345.1140 in livrea d'origine, il Le 562.030, la ALe 582.033, la ALe 582.065, la 214.4266, la 225.2105, la Pilota Piano Ribassato 50 83 82-39 007-0 I-TI, la ALn 668.3301 e la vettura Medie Distanze 50 83 11 87 114-1 I-TI.

Con la sola eccezione della D.345.1140 che dovrebbe andare in carico alla DTR Liguria, il resto dovrebbe essere tutto avviato a demolizione.

Tanto per dare qualche cifra, abbiamo Le 562.030 (Stanga, 1988), ALe 582.033 (Breda Pt-Ansaldo, 1987), ALe 582.065 (Fiore-Lucana, 1988), 214.4266 (Greco, 1986), 225.2105 (Sofer, 1972) e ALn 668.3301 (Savigliano, 1982).

Foto e video opera di Akiem483 mostrano il treno nella stazione di Cesena.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia