Ci sono paesi che passano il tempo a discutere e a parlare di aria fritta, poi ce ne sono altri che ricevono finanziamenti europei e li usano per migliorare i collegamenti internazionali.

È notizia di oggi che la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) ha firmato un accordo di prestito con A/S Femern Landanlaeg, la società che gestisce il contributo danese per la costruzione del collegamento ferroviario “Fehmarn Belt” tra la Danimarca meridionale e Amburgo in Germania.

Il prestito è del valore di 200 milioni di euro ed è garantito dallo Stato danese. Il progetto riguarda circa 80 km di ferrovia tra Ringsted e Nykøbing Falster, dove i binari esistenti saranno modernizzati e verrà costruita una seconda tratta.

Il finanziamento copre anche i lavori di costruzione di ponti sul tratto di 40 km tra Nykøbing Falster e Rødby, che servono a preparare la rete ferroviaria danese per l’apertura del tunnel della cintura di Fehmarn.

Il tunnel del Fehmarn Belt è un tunnel progettato per unire entro il 2028 l'isola danese di Lolland con l'isola tedesca di Fehmarn, quest'ultima già unita con un ponte alla terraferma tedesca. I governi dei due paesi hanno approvato il 29 giugno 2007 la costruzione di un collegamento fisso per sostituire il traghetto lungo lo stretto che divide la baia di Kiel dalla baia di Meclemburgo.

Esso consentirà di risparmiare l'ora necessaria attualmente per attraversare lo stretto con il traghetto e fornirà una maggiore capacità di attraversamento tra i due stati.

Nel 2011, il Parlamento danese ha votato in massa per finanziare il progetto con 5,1 miliardi di €. Il progetto del tunnel prevede cinque canne separate, due contenenti due corsie autostradali ciascuna, due con un binario ciascuna, e una di servizio.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia