Le previsioni dei giorni scorsi pare trovino conferma.

Ryanair calcola circa 1.500 esuberi da ritrovarsi tra piloti e personale di bordo e nel giro di due settimane metterà a punto i piani sulle uscite.

La fonte dell'anticipazione è Bloomberg che ha visionato un videomessaggio dell'amministratore delegato Michael O'Leary allo staff in cui viene spiegato che la compagnia aerea ha bisogno di posizioni in meno per via del calo degli utili, dei ritardi nei piani di espansione dovuti al fermo del Boeing 737 Max coinvolto nelle sciagure dei mesi scorsi e anche a causa della Brexit.

"Nelle prossime due settimane faremo del nostro meglio per ridurre al minimo le perdite di posti di lavoro - ha detto O'Leary - ma alcuni in questa fase sono inevitabili".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.