L’incontro che c'è stato mercoledì 17 tra FSAlitalia potrebbe essere servita per trovare un piano in grado di garantire una soluzione entro i termini fissati anche senza il nome di un partner industriale per il quale resterebbero aperte le porte anche dopo il 31 ottobre.

Secondo quanto riportato da ilmessaggero.it la soluzione che ora si profila è un piano in due fasi. La prima vedrebbe una proposta d’acquisto del 100% da parte delle sole Ferrovie dello Stato. La seconda, invece, prevederebbe la creazione della famosa cordata che comprenderebbe sia il Mef che il partner industriale.

Secondo il quotidiano, questo escamotage consentirebbe chiudere almeno la prima fase entro il 31 ottobre, rispettando così i termini fissati per la vendita. Ma resterebbero comunque interamente da definire i dettagli sull’ingresso del Mef. In questo scenario, inoltre, va a inserirsi la questione del prestito ponte da 900 milioni, ancora nel mirino dell’Unione europea. La data fissata per la restituzione è il 15 dicembre, il che significa che il piano dovrà fare i conti anche con questa scadenza.

L'articolo completo può essere letto cliccando qui.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi