Era stata promessa, e ora arriva puntuale la denuncia del Codacons contro Ryanair e Wizz Air.

Le due compagnie low cost sono accusate di non aver rispettato il provvedimento dell’Antitrust che ha sospeso la nuova politica sui bagagli a mano. Ricordiamo che la normativa adottata di recente, sia dalla low cost irlandese e sia da quella ungherese, prevede il supplemento del bagaglio a mano da pagare in aggiunta al biglietto.

“Il comportamento dei due vettori appare inaccettabile e deliberatamente teso a violare le disposizioni dell'Autorità a tutto danno degli utenti. Per tale motivo riteniamo che la magistratura debba aprire una inchiesta su Ryanair e Wizz Air alla luce dell'art. 650 del Codice penale che afferma: "chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o d'igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 206"” spiegano dal Codacons.

“E in tal senso presentiamo un esposto alla Procura di Roma chiedendo di porre sotto indagine le due società ricordando che da oggi i passeggeri delle due compagnie aeree, che hanno pagato il supplemento per il trasporto del bagaglio a mano grande, potranno chiedere la restituzione di quanto versato utilizzando l’apposito modulo pubblicato sul sito dello stesso Codacons”, conclude l’associazione. 

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi