Un nuovo network europeo di collegamenti in autobus a lunga distanza, in concorrenza con FlixBus e Eurolines, sarà operativo entro metà gennaio.

Annunciato a metà dicembre l’accordo vede capofila l’operatore francese Ouibus, partner su gomma di SNCF e ha come soci le autolinee Marino di Altamura in Italia (170 bus in flotta) e gli spagnoli di Alsa, già titolari di oltre 50 collegamenti internazionali da e per Spagna e Portogallo. Inoltre, per la Gran Bretagna, la nuova iniziativa coinvolge gli inglesi di National Express: non solo un gigante con una flotta di 29mila bus, ma soprattutto il partner locale del consorzio Eurolines.

Il consorzio Ouibus-Marino-Alsa-National Express servirà a breve 10 Paesi europei, dal Portogallo a Gran Bretagna e Olanda verso Nord e l’Italia verso Sud, su più di 300 destinazioni differenti per un totale di 12mila collegamenti disponibili.

L’iniziativa di Ouibus è chiaramente una sfida a FlixBus che, in realtà, ha parecchi punti di vantaggio sia per i collegamenti disponibili (100mila quotidiani) che per l’estensione della rete (20 Paesi del continente).

Ottimista sui risultati del duello con FlixBus è il direttore generale di Ouibus Roland de Barbentane: “Questa alleanza continentale permette ai partner di entrare in nuovi mercati in modo smart, con investimenti contenuti e senza correre il rischio di eccedere nell’offerta di posti a bordo. Al contrario. Consente a tutti e quattro i protagonisti di questa collaborazione in code sharing di ottimizzare rotte e indici di riempimento dei mezzi, garantendo il rispetto di tre fattori chiave: sicurezza, capacità di rispondere in modo flessibile alle esigenze del mercato, attenzione al cliente e alle sue esigenze”.

Foto Florian Fèvre — Travail personnel, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=58075662

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.