A partire dal 2022, la Berliner Verkehrsbetriebe (BVG) riceverà da Stadler i primi nuovi vagoni U-Bahn delle serie “J” e “JK” per l'utilizzo nella capitale tedesca. 

Con il rinnovo della flotta, la spina dorsale della mobilità di Berlino viene adattata al futuro. Una rete di linee storicamente sviluppata in modo intelligente, stazioni ferroviarie architettonicamente interessanti di decenni diversi, cicli densi e orari di funzionamento quasi 24 ore su 24 fanno della metropolitana una delle ammiraglie tra i fornitori di servizi per la mobilità a Berlino. 

Nel 2019, quasi 600 milioni di passeggeri hanno utilizzato i treni gialli della BVG. Con i nuovi veicoli ci sarà un motivo in più per passare alla metropolitana.

La nuova generazione di veicoli è sviluppata e prodotta da Stadler a Berlino-Pankow. Nelle due serie "JK" per la rete a profilo stretto (da U1 a U4) e "J" per la rete a profilo largo (da U5 a U9), la Berliner Verkehrsbetriebe (BVG) sarà probabilmente in grado di richiamare un totale di 1.500 veicoli durante il periodo dell'accordo quadro fino al 2030. La quantità d'ordine minima fissa è di 606 vetture. 
Per fare un confronto, l'attuale flotta ha circa 1.300 veicoli in tutte le serie di modelli e anni diversi. 

BVG investirà fino a circa tre miliardi di euro nel rinnovo della flotta della metropolitana nei prossimi anni e ieri BVG e Stadler hanno presentato congiuntamente l'ulteriore programma.

Le prime 24 vetture in totale, dodici ciascuna per le sezioni piccole e grandi, saranno trasferite dallo stabilimento Stadler di Berlino a BVG nell'autunno del 2022. Dopo diversi mesi di test la consegna in serie inizierà alla fine del 2023. A tal proposito è stata concordata una consegna di quattro vagoni ogni cinque giorni lavorativi.

Nel frattempo i passeggeri potranno avere una prima impressione dei nuovi veicoli visto che un "mock-up" dovrebbe arrivare a Berlino in autunno. Il modello a grandezza naturale di un vagone della metropolitana è costituito da una cabina di guida ampiamente funzionale e da un abitacolo parzialmente funzionale che conterrà anche porte e luci. 

L'approvvigionamento su larga scala, deciso per la metro di Berlino, presenta diversi vantaggi. Due serie per il profilo grande e piccolo da un unico fornitore si ripagano non solo economicamente, ma anche operativamente. Molti componenti dei treni grandi e piccoli sono identici. Questo non solo facilita il lavoro nelle officine ma aumenta enormemente la flessibilità operativa.

Entrambe le serie hanno ovviamente le cosiddette vetture di testa e intermedie. Con esse si possono formare veicoli a due, quattro e sei elementi nel profilo largo. Nel profilo stretto sono possibili invece convogli a due o quattro unità, ai quali è possibile accoppiare a loro volta unità di sei o otto elementi. Un treno “lungo” a otto carrozze può quindi, ad esempio, essere composto da due veicoli a quattro carrozze collegate tra loro, ognuna delle quali è continua.

Grande enfasi viene posta sull'affidabilità dei veicoli: oltre alla consegna dei treni, Stadler si occupa anche della fornitura di pezzi di ricambio per un periodo di 32 anni. Ciò include la consegna di tutti i pezzi di ricambio necessari per rispettare i termini di manutenzione, ispezioni e ispezioni generali, nonché la consegna di tutti i pezzi di ricambio necessari, ad esempio, per riparare i danni causati da atti vandalici e incidenti. Ciò significa che i berlinesi possono fare affidamento sui nuovi veicoli a lungo termine.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.